lunedì 20 marzo 2017

L'uroboro di corallo - Rosalba Perrotta

Titolo: L'uroboro di corallo
Autrice: Rosalba Perrotta
Editore: Salani
Pagine: 315
Genere: romanzo
Prezzo: 15,90 euro
Voto: 2 stelle su 5

Quarta di copertina
Sicilia, giorni nostri. Anastasia è una signora catanese della media borghesia, ormai avviata verso la terza età; madre di due figlie femmine e nonna di Matteo, è stata abbandonata qualche anno prima dal marito, ma si considera ancora sposata. La sua vita è stata fino a questo momento un susseguirsi di doveri e di convenzioni. Le cose cambiano a partire da un giorno ben preciso: la seconda moglie del nonno paterno, lituana e ben più giovane di lui, è morta e ha lasciato in eredità a lei e alle tre cugine un intero palazzetto di inizio Novecento a San Berillo, malfamato quartiere di Catania. Dopo tanti anni si rende conto che fino a quel momento ha fatto solo ciò che hanno deciso gli altri per lei, e coraggiosamente riprende la guida della sua auto, abbandonata nel garage dopo un incidente. Nel frattempo le ritorna in mente Igor, il bambino che a dieci anni l'aveva chiesta in sposa sotto l'albero di Natale, e si mette in testa di rintracciarlo: lo vede un giorno in televisione, intervistato in merito alla chiusura di una storica libreria indipendente. Anastasia spera di ritrovarlo e di proporgli di aprire insieme una libreria nella palazzina ereditata...

Recensione
Questa è la prima opera che leggo della scrittrice siciliana Rosalba Perrotta, opera completamente ambientata (tranne qualche gita fuori porta) nella mia bella città natale, Catania. 


In poche parole la protagonista è una signora lasciata dal marito che eredita, assieme alle sue cugine, una palazzina in un quartiere malfamato della città e anche una misteriosa spilla di corallo a forma di uroboro (il serpente che si morde la coda). Pian piano conosceremo le sue due figlie, Nuvola e Doriana, e tanti altri personaggi che popolano la vita ordinaria di questa signora che ha più di settant'anni e che vuole voltare pagina (e non solo lei) al suo tormentato e triste passato pieno di delusioni e di rimpianti. 



Sono partito con delle buone aspettative quando ho iniziato la lettura di questo romanzo, ma dopo pochi capitoli non solo non sono riuscito ad immedesimarmi nelle due protagoniste (ovvero la signora Anastasia e sua figlia Nuvola), ma la storia in sé ha iniziato a diventare troppo confusionaria, visto che sbucavano personaggi a destra e a manca. Personaggi che poi non sono stati approfonditi e sono rimasti delle macchiette. L'unico filo rosso che lega tutta la storia è la spilla di corallo della quale la signora non vuole separarsi e che crede portarle fortuna, come un talismano, e anche questo stratagemma letterario non ha funzionato, visto che le cosiddette minacce (non dico di chi) per possederlo non ha reso per niente la suspense che mi sarei aspettato. Almeno si salvano le ambientazioni della bella Catania? No, perché non ci sono ambientazioni ma l'autrice cita di tanto in tanto nomi di piazze, strade, negozi e tutto finisce lì.
Per correttezza, visto che il libro mi è stato gentilmente inviato dalla casa editrice Salani per essere recensito, l'ho letto dall'inizio alla fine, e sempre per correttezza devo confessarvi che giunto a metà libro non riuscivo più ad andare avanti proprio perché non trovavo alcun motivo nel proseguire la lettura. 
Sicuramente le premesse erano ottime e si poteva costruire una trama anche avvincente, ma ahimè l'autrice non è riuscita a rendere appetibile la storia di Anastasia e neanche di sua figlia Nuvola che, alla lunga, mi sono diventate davvero insopportabili. 
Peccato davvero.

L'autrice
vive a San Gregorio, un piccolo centro alle pendici dell’Etna. È sposata e ha un figlio, Stefano. Non possiede bestiole domestiche, ma dà i croccantini ai gatti che visitano il suo giardino. Ha insegnato con grande passione Sociologia all’Università di Catania. È autrice, di All’ombra dei fiori di jacaranda, e L'uroboro di Corallo entrambi pubblicati da Salani.


Nessun commento:

Posta un commento

La guerra dei mondi - H. G. Wells

Titolo: La guerra dei mondi Titolo originale: The War of the Worlds Autore: Herbert George Wells Traduttore: Tullio Dobner Editore: N...