venerdì 18 novembre 2016

Autostop con Buddha - Will Ferguson

Titolo: Autostop con Buddha
Sottotitolo: Viaggio attraverso il Giappone
Titolo originale: Hokkaido Highway Blues
Autore: Will Ferguson
Traduttore: Claudio Silipigni
Editore: Feltrinelli
Collana: Universale Economica
Pagine: 464
Genere: Viaggio
Prezzo: 12,50 euro
Voto: 4 stelle su 5

Quarta di copertina
“È una terra che ispira metafore. L’hanno paragonata a una cipolla: uno strato dopo l’altro a ricoprire… il nulla. Qualcuno l’ha definita un labirinto, una fortezza, un giardino. Una prigione. Un paradiso. Ma per alcuni il Giappone non è niente di tutto questo. Per qualcuno, il Giappone è una via da percorrere.” Affabulatore e narratore, abile esploratore di interni e geografo della quotidianità, Will Ferguson rievoca il suo viaggio in Giappone seguendo gli itinerari più inconsueti. Il suo è un vivido racconto di un’esperienza fatta di incontri con persone indimenticabili, con un paese ricco di inquietudini, squilibri, contraddizioni. Raramente la letteratura di viaggio ha saputo entrare così a fondo e con tanta garbata e partecipe ironia nell’intimo delle persone.

Recensione
Un ironico scrittore canadese decide di percorrere tutto il Giappone dal sud verso il nord seguendo lo sbocciare degli alberi di ciliegio, i sakura (che i giapponesi festeggiano facendo pic nic sotto le loro fronde). 
Alla domanda del giornalista, alla fine del viaggio (che non vi dico come va a finire) "Perché ha voluto fare questo viaggio?" Lui risponde: "Volevo conoscere i giapponesi come individui e non come una massa senza nome e senza volto." Eh già perché, come dice il titolo del libro, Will percorre tutto il Giappone facendo... autostop! Sarà questo lo stratagemma che gli permetterà di conoscere davvero gli abitanti delle varie provincie giapponesi e non sempre sarà semplice trovare un passaggio. E così attraverso la sua divertente persona conosceremo luoghi davvero sconosciuti del Giappone, visto che un'altra sua scelta è stata quella di percorrere tutti i paesi sconosciuti ed evitando le grandi metropoli come Tokyo o Kyoto. Vi sentirete, in tutta la narrazione del viaggio, a fianco di Will, a ridere e non della vita, dei vizi e delle virtù dei giapponesi, conoscendo curiosità e aneddoti, insomma, un'esperienza davvero interessante. Poi lui è davvero magistrale a pennellarci la psicologia dei vari amici che incontrerà durante il viaggio, e conosceremo, seppur brevemente, le loro semplici vite. Will è un narratore del quotidiano che riesce a rendere straordinario. Consigliatissimo se amate il Giappone e i libri di viaggio.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...