venerdì 20 novembre 2015

Indagine a New York

Cari amici lettori, bentrovati. Oggi vi regalo un mio racconto ambientato a New York, fatemi sapere se vi piace! ^_^

INDAGINE A NEW YORK

Central Park, New York
11 agosto 3114 d.C., ufficio della Polizia Temporale, New York 

Il commissario, seduto al centro della sala circolare che costituiva il suo ufficio, stava fumando un toscano. Abortendo uno sbadiglio, ammirava il panorama notturno della metropoli riversato dalle finestre: il cielo era pieno di lunghe scie rosse e gialle che attraversavano le autostrade aeree, formando mirabolanti giochi di luci psichedeliche. Il commissario si addormentava spesso così, cullato dalla dolce quiete metropolitana… Tranne quella volta: infatti un poliziotto entrò all’improvviso, dicendogli: ― Capo, abbiamo un nuovo caso, ed è urgente! ― Il commissario girò la poltrona levitante verso il ragazzo dall’impeccabile e linda divisa, lo degnò di una fugace occhiata stanca, poi lesse il palmare. Le sue sopracciglia si aggrottarono paurosamente e il giovane poliziotto, dai penetranti occhi azzurri, iniziò a sudare freddo.
― Per Nettuno! Al momento ho tutti gli uomini migliori occupati… ― affermò, schiacciando quel che restava del sigaro fra le grasse dita. Mandò via l’agente e si stropicciò gli occhi: davanti a lui c’era un monitor che copriva l’intera parete, dove scorrevano le riprese di un filmato che mostrava una ragazza dalla corporatura procace sfoggiare un rimmel rosso fuoco, mentre stava chiacchierando con un losco individuo dal viso oscurato.
― Dannazione! Non ne verrò mai a capo! ― Esclamò improvvisamente, spaventando il suo povero cucciolo di alano che dormicchiava sotto la scrivania; il cane, per evitare ulteriori traumi, con le orecchie abbassate si spostò nella cuccia autopulente. Poi si decise e accese il visofono: ― Steve, convoca Frahorus! È l’unica speranza che abbiamo per risolvere il caso. 

Justice League

Justice League (2017) Dopo la morte di Superman, l'umanità è sola e impaurita. Una minaccia antica torna a far sentire la sua apo...