domenica 21 giugno 2015

Alcuni consigli libreschi di giugno 2015

Cari amici lettori, l'estate ci ha raggiunti e sicuramente molti di voi non hanno ancora scelto i libri da leggere in spiaggia o in montagna. Ma non preoccupatevi, c'ho pensato io! E buone vacanze a tutti! P.S.: se cliccati sul titolo andrete direttamente al sito della casa editrice! :)


Con una penna eccellente, ricca, che sa essere rorida e riarsa e meravigliosamente letteraria, Patrizia Rinaldi ci propone una storia di donne e memoria. Protagoniste sono una madre e una figlia. Maria Antonia ha affrontato lutti e miseria, è fuggita come profuga da Spalato, ha perso un marito nelle Foibe e ha visto i fratelli condannati ai campi di lavoro. Ma nonostante la dannazione della guerra è sempre vissuta padrona di sé. Darà scandalo pur di assecondare la sua disperata voglia di vivere, eternamente affamata di emozioni. La storia di questa donna giovane e indomabile ci viene raccontata da Ena, sua figlia, costretta a letto dall’età avanzata dopo una vita sazia e pigra. Come la madre, anche Ena è una donna aspra e forte. Ma la generosità della vita è stata per lei più un danno che un conforto. E ora, prossima alla fine, ricorda. Mentre la grande Storia si intreccia alla memoria privatissima, le stagioni della donne si confondono nelle parole di Ena e Maria Antonia. Fra rimorsi, speranze, sogni e dolori, una giovane indomita troverà la sua strada per diventare donna, e una figlia, molti anni più tardi, scoprirà le ragioni segrete di una madre all’alba della vita.



Figlia di un fabbro dedito all’alcol, Sarah Burton è riuscita a emanciparsi diventando un’insegnante a Londra e nelle scuole per missionarie del Sud Africa. Quando decide di tornare nella sua contea d’origine, il South Riding, lo fa per candidarsi a guida della scuola superiore femminile. Tutto il comitato direttivo dell’istituto è a suo favore tranne l’aristocratico Robert Carne, che amministra la scuola per mostrarsi impegnato nel sociale e seguire le proprie aspirazioni politiche, ma è spesso ostacolato da una torbida situazione matrimoniale e da una figlia difficile da educare. Lottando contro il fascino dell’orgoglioso Robert, le beghe e i sotterfugi amministrativi della Contea e le difficoltà portate dalla depressione economica, Sarah si impegnerà comunque a dare alle proprie allieve una speranza per il futuro.




Mentre sta videogiocando al gioco di ruolo chiamato The Dreaming World, Alyssa viene catapultata in un mondo alternativo. Qui incontra per la prima volta il gatto parlante di nome Kether. Spaventata, si disconnette dal gioco, ma l’incontro con Kether è solo l’inizio di un lungo viaggio nel mondo di Tabula, e di una serie di eventi che metteranno a repentaglio la sua stessa vita.











Sebbene non tutte le scuole buddhiste siano concordi nel seguire una dieta vegetariana, i monaci giapponesi vi si attengono rigorosamente: non mangiano né carne né pesce e neppure aglio, cipolla, porri ed erba cipollina. Come risultato, la loro cucina è sana, a basso contenuto calorico, utile come dieta disintossicante e ha sapori così delicati da incarnare la quintessenza del gusto.
Il monaco Kakuho Aoe nel suo libro non descrive solo meravigliose ricette, ma delinea un percorso gastronomico che ci farà riscoprire il piacere del cibo e della sua preparazione, aprendoci a un’esperienza nuova nella relazione con noi stessi e con il mondo.






All’alba dell’anno Mille nella vecchia Europa, si scatenano lotte intestine tra i figli del Re d’Inghilterra, mentre su invito di Urbano II la nobiltà decide di rivolgere le armi contro i “nemici della fede” e riconquistare il Santo Sepolcro.
In questa epoca di gesta eroiche e brutali saccheggi, tra sanguinose battaglie, tradimenti e misteriosi sortilegi, si svolgono le vicende di una nobile famiglia Normanna. Le storie dei giovani protagonisti si intrecciano alle vicende politiche del tempo, tra l’Europa e l’Oriente.
Sullo sfondo del Mediterraneo, “le donne, i cavalier, l’arme, gli amori” nascono e si intrecciano, mentre una nuova epoca ha inizio.






Uno scavo archeologico riporta in vita i resti di un tempo passato. Di un altro pianeta. In questa stupefacente avventura il Dottore si rende conto di non potersi fidare di nessuno. Proprio nessuno. Perché nessuno è quel che sembra essere...








Nessuno può insegnarci come vivere né come invecchiare con serenità, nemmeno questo libro. Ma Schmid suggerisce «dieci passi per raggiungere la serenità che possono emergere dalle nostre osservazioni, dalle nostre esperienze e da ciò a cui siamo sopravvissuti». 
Se l’ars vivendi implica la consapevolezza della propria mortalità, accettarla porta ad abbracciare la vita nella pienezza delle sue stagioni. Primavera, estate, autunno, inverno. Infanzia, giovinezza, maturità e vecchiaia. 
Come un moderno Montaigne, con la leggerezza dei grandi pensatori, l’autore ragiona sul concetto principe della filosofia occidentale: la serenità. Da Epicuro in poi i filosofi si sono interrogati sul principio dell’atarassia, stella polare che orienta l’uomo nel suo cammino. Oggi questo cammino s’è fatto una corsa senza meta, dominata dalla brama di un successo irraggiungibile, di un futuro che non è mai presente. La vecchiaia è una minaccia, non più il coronamento di un’esistenza piena. 
Dobbiamo riappropriarci della serenità per riconquistare la joie de vivre e, per farlo, un primo passo è pensare le diverse fasi della vita come tappe di un viaggio in cui la vecchiaia è il capitolo finale, cui affidarsi «con la maggiore tranquillità possibile». 
Vivere non è morire, ma affinare l’arte di saper invecchiare. 


Don Tillman, brillante professore di genetica di trentanove anni, decide che è tempo di trovare una compagna di vita. Così, con l'approccio scientifico con cui affronta ogni cosa, dà il via al Progetto Moglie. Sedici pagine di questionario gli permetteranno di escludere le candidate inadatte: fumatrici, ritardatarie, schizzinose... Rosie Jarman è tutte queste cose. Ed è anche seducente, appassionata e intelligente. Ovviamente viene bocciata per il Progetto Moglie, ma chiede a Don una mano per un altro progetto. E così i due si trovano a collaborare, fianco a fianco...








In questo volume abbiamo riunito due romanzi brevi degli anni Venti, finora inediti in italiano, di Edmond Hamilton: Avventura nello spazio e Mondi intrecciati.

Avventura nello spazio (1926): si tratta della seconda storia di Hamilton ad apparire su Weird Tales. Racconta di eventi scientifici grandiosi e sbalorditivi: Marte è stato spostato dalla sua orbita e si muove in rotta di collisione verso la Terra. Un astronomo solitario riesce però a mettere insieme una serie di fatti apparentemente scollegati e si dirige alla volta dell’Isola di Pasqua, dove sta avvenendo qualcosa di molto strano. Da qui alla scoperta di un’antica civiltà marziana il passo è breve...

In Mondi Intrecciati (1929) abbiamo invece un classico esempio di dimensioni parallele. I nostri eroi si avventureranno in quello strano mondo, tra città inconsuete, creature mostruose o meravigliose e armi micidiali, per cercare di salvare la nostra Terra da un’invasione.

Completa il volume un’ampia bibliografia dell’autore.





Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...