giovedì 14 maggio 2015

Bastaddi, il nuovo romanzo di Stefano Amato

Cari amici lettori, bentrovati! Era da un po' di tempo che non vi proponevo la rubrica "Frahorus consiglia" e penso sia giusto rimediare subito, consigliandovi l'ultimo libro del mio amico Stefano Amato, che seguo con piacere nel suo divertente blog L'apprendista libraio e che non vedo l'ora di incontrare in carne e ossa alla libreria del mio paese, dove lo presenterà a fine maggio. Spero anche di poterlo intervistare! 

Ma ecco la sinossi del romanzo:
Avete presente Bastardi senza gloria, di quel genio di Tarantino?
Otto uomini feroci e selvatici, caricati a odio puro, minano alle fondamenta il dominio nazista.
In questo romanzo invece siamo in Sicilia, ed è la mafia l’oppressore.
Il tenente Ranieri, al comando dei suoi otto Bastaddi assetati di giustizia, colleziona scalpi di Cosa nostra.
Il Capo dei capi è sempre più nervoso.
Il Maxiprocesso con tutte quelle condanne è semplicemente intollerabile, e questi Bastaddi assatanati una spina nel fianco. Di questo passo, dove andremo a finire? Occorre proprio un gesto simbolico, una celebrazione della mafia, con i suoi picciotti, il suo onore, i suoi film.
Una bella serata mafiosa in un cinema di Siracusa sarà il giusto segnale per tutti.
La cupola di Cosa nostra concentrata in un cinema?
Che occasione meravigliosa, per i Bastaddi.
E se il cinema per giunta appartiene a Carla, che ha perso tutta la famiglia in una strage mafiosa… si scatenerà una gara esplosiva a chi stermina i mafiosi per primo nella sala buia.
Perché al cinema, o nei romanzi, i buoni in qualche modo ce la fanno, i cattivi muoiono quando devono morire.
E Falcone e Borsellino brinderanno in pace a una Sicilia finalmente libera, sorrideranno ancora.

Una cover letteraria di grandi passioni, umane e civili.


Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...