domenica 26 ottobre 2014

Speciale Halloween 2014

Muuuaaaaaah muaaahhh aaaaaah Aaaaaahahh!

Sono il Conte Draaaaaaaacula! Miiii che paura! 

Carissimi ospiti del mio castello tetro, bentrovati! No, non voglio succhiare il vostro sangue (non ancora perlomeno) ma (per ora) vi vorrei solo suggerire cinque libri da leggere in questa tenebrosa settimana di Halloween.

Per vedere quali sono, basta aprire il video qua sotto...










giovedì 23 ottobre 2014

Cinema news 2014/2015

Cari amici cinefili, bentrovati! Vediamo insieme quali film, secondo me, varrà la pena di andare a vedere al cinema in questo fine 2014 e nel 2015, ne troveremo davvero delle belle! 

Uscita: 30 ottobre, commedia

Jon (Domhnall Gleeson) è un giovane aspirante musicista. Desideroso di raggiungere il successo, scoprirà di avere fatto il passo più lungo della gamba quando si unirà a una banda di eccentrici musicisti pop guidati dal misterioso ed enigmatico Frank (Michael Fassbender), un genio della musica che indossa costantemente una maschera di cartapesta.











Maze Runner - Il Labirinto

The Maze Runner - Il Labirinto (USA 2014)

Thomas, senza ancora sapere o ricordare di chiamarsi così, si ritrova intrappolato in un ascensore che sale verso l'alto per arrivare alla Radura. Lì incontra altri ragazzi che come lui non ricordano nulla del proprio passato e che hanno fondato una piccola comunità con le sue regole. La numero 1 dice che non si può uscire dalla Radura: intorno ad essa si snoda il Labirinto, popolato dai letali Dolenti, a cui nessuno è mai sopravvissuto.
Difficile immaginare qualcosa di più derivativo e citazionista di The Maze Runner, che supera ogni predecessore quanto a summa di esempi di universi distopici rielaborati. Ma è forse più semplice comprendere il suo successo, legato a filo doppio ai bisogni di una generazione assetata di eroi e ignara di tutto ciò che c'è stato prima. Proprio come i ragazzi della Radura, smarriti e privi di identità, così imbelli e impauriti da accettare di vivere in una gabbia assolata e verdeggiante, obbedendo a ordini invisibili e paure indotte. 


domenica 19 ottobre 2014

Piccole Donne & Piccole Donne crescono

Piccole donne è il capolavoro di Louisa May Alcott, il romanzo che l’ha resa celebre e che ha conosciuto innumerevoli versioni cinematografiche (tra le quali spicca quella con Susan Sarandon e Wynona Rider). Conosciamo la famiglia March in un momento critico: ha subito rovesci economici e il padre è stato chiamato a partecipare alla guerra di Secessione; così le quattro figlie e la mamma restano sole ad affrontare piccoli e grandi problemi. La capricciosa Amy, la vivace Meg, la delicata Beth e soprattutto la ribelle e impulsiva Jo compongono un quartetto in cui diverse generazioni di lettrici si sono identificate e si identificano.

Piccole donne crescono racconta la prima giovinezza delle quattro protagoniste, tra sogni, speranze e tanti progetti da realizzare. 

Due classici della letteratura giovanile, nei quali non è centrale l’attesa del principe azzurro ma una ricerca di valori morali, affetti solidi e sinceri e realizzazione personale, sia tra le gioie della serenità familiare, sia nell’espressione e nel  riconoscimento del proprio talento.

«Via, via, tutto ciò non lo possiamo avere, e allora non restiamo così a borbottare, ma mettiamoci piuttosto in spalla i nostri pesi e andiamo avanti con lo stesso spirito che dimostra la mamma.»


sabato 18 ottobre 2014

Ballando con le... (non stelle)

Capita che nel web ci si imbatta in strani video, ma uno come questo non me lo sarei mai aspettato... Nel senso che, come dirò qua sotto, ha superato le visualizzazioni del gangnam style in soli quattro giorni, incredibile! :)


sabato 11 ottobre 2014

Letture di settembre 2014

Carissimi, bentrovati con un nuovo video, stavolta parlo delle mie letture del mese di settembre 2014. Presto vi prometto che scriverò di più sul blog, quindi aspettatevi tante sorprese in arrivo! :) 


giovedì 2 ottobre 2014

I pesci non chiudono gli occhi - Erri De Luca

A dieci anni l'età si scrive per la prima volta con due cifre. È un salto in alto, in lungo e in largo, ma il corpo resta scarso di statura mentre la testa si precipita avanti. D'estate si concentra una fretta di crescere. Un uomo, cinquant'anni dopo, torna coi pensieri su una spiaggia dove gli accadde il necessario e pure l'abbondante. Le sue mani di allora, capaci di nuoto e non di difesa, imparano lo stupore del verbo mantenere, che è tenere per mano.


La mia video recensione qui di seguito:



Mangio noodles istantanei


Voi li avete provati? Fatemelo sapere! :) 
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...